spot_img
HomeNEWSLigre fuggito inspiegabilmente, il Circo Sandra Orfei presenta denuncia contro ignoti

Ligre fuggito inspiegabilmente, il Circo Sandra Orfei presenta denuncia contro ignoti

- Pubblicità -

Sono tanti i dubbi e gli interrogativi che Jessy Franchetti ha sollevato nell’intervista rilasciata a VideoRegione in merito alla fuga di un ‘ligre’ dalla gabbia, durante la notte a Pozzallo (RG), e alla mortale aggressione del grande felino ai danni di un cavallino pony. Anche i carabinieri, che hanno seguito la vicenda, stanno cercando di fare chiarezza dopo aver raccolto la denuncia contro ignoti presentata dal Circo ‘Sandra Orfei’.

Dubbi e stranezze per molti versi condivisibili. Cominciamo per ordine. Possibile che l’addestratore e proprietario del ligre (incrocio fra leone e tigre ritenuto il felino più grande al mondo) sia stato così distratto dal lasciare la gabbia non soltanto aperta ma anche senza avere minimamente inserito la catena e la chiusura? Come mai alle quattro della notte c’era presente qualcuno sul posto, a due passi da quanto accaduto, che appena dopo pochi minuti ha postato il video del ligre che va in giro e che aggredisce mortalmente il pony (fra l’altro senza mangiarlo)? Nessuno si pone anche l’interrogativo che tale video sia stato postato di notte sulla pagina di una donna del posto, nota e agguerrita animalista? Lei o chi altri alle 4 del notte sta in giro a Pozzallo nei pressi dell’area del circo? Ribadisco Pozzallo e non Las Vegas dove la notte è come il giorno anzi ancora più vissuta che rispetto alle ore diurne. Può darsi che la belva sia uscita dal suo giaciglio perché qualcuno, volontariamente, abbia aperto la chiusura mettendo a repentaglio la vita di se stesso e di tanta altra gente? Per fortuna quell’esemplare di ‘ligre’ è per natura alquanto buono e inoltre aveva mangiato a sazietà come ogni sera gli consente chi lo accudisce. Nonostante questo un paio di circensi hanno avuto qualche trauma per riportare in gabbia l’enorme esemplare di felino. Un episodio simile, in cui venne accertata la responsabilità di qualcuno estraneo al circo, avvenne a Milano una ventina di anni fa e gli investigatori riuscirono a fare chiarezza. Adesso si spera che possa accadere lo stesso al fine di stabilire la verità dei fatti ed evitare in futuro episodi che avrebbero anche potuto causare una tragedia di vite umane. La direzione del Circo ‘Sandra Orfei’ intende andare avanti per far si che ai tanti interrogativi vengano date delle risposte. Intanto ha presentato denuncia contro ignoti.

- Advertisement -

Di Pietro Messana

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI