spot_img
HomeNEWSIl Circo Lidia Togni ospite a Studio Mattina - Il servizio

Il Circo Lidia Togni ospite a Studio Mattina – Il servizio

- Pubblicità -

Ieri mattina alcuni artisti del Circo Lidia Togni, diretto da Vinicio Togni Canestrelli, sono stati ospiti della trasmissione Studio Mattina che va in onda su Canale9.

Ospiti in studio il direttore Vinicio Togni Canestrelli, il clown Stefano Varesi ed il clown Lelè, il giovane giocoliere Gabriel Arata, e Alessio Fochesato con i suoi splendidi pappagalli.

- Advertisement -

A voi il servizio, diviso in due parti. Buona Visione

Vi ricordiamo che il Circo Lidia Togni vi aspetta con i suoi spettacoli a Napoli, in località Fuorigrotta, fino al prossimo 13 febbraio.

- Pubblicità -

Lo spettacolo
Ad aprire lo spettacolo sarà un’overture molto rappresentativa, con un balletto tutto al femminile, per presentare la voce ufficiale di questo grande spettacolo, Stefano Rossi, che accompagnerà il pubblico in un mondo magico. Tante le esibizioni in programma, tra cui la ruota del grande rischio con assenza di gravità presentata dal duo Gutierrez e il trio di danza aerea acrobatica. Ci saranno poi le novità comiche eseguite dai clown capitanati da “Lele”, il clown di casa Togni, Leonardo Valle. E ancora il “verticalista” El Murcia che ogni sera sfida a testa in giù altezze da brivido. Il giovanissimo Gabriel Arata giocoliere al buio con oggetti luminosi a velocità estreme. Il solista “Juan Jose” con i suoi lanci nel vuoto senza rete di protezione a 15 metri d’altezza. Una delle novità è il ventriloquo Giampaolo Maltese, che coinvolge il pubblico trasformandolo in pupazzo animato. Non mancheranno gli animali, da sempre vicino all’uomo: i 10 pappagalli “Ara” sono un’esclusiva mondiale che ha come protagonista “Tortuga”, il pappagallo che interagisce con il pubblico rispondendo a domande, imitando qualsiasi cosa, cantando lirica e tanto altro, presentato dal trainer premiato al festival di Montecarlo “Alessio Fochesato”. Sarà poi il turno dei trapezisti, tra cui la troupe “Vasquez Quesadas” che proporrà il triplo salto mortale. Quindi l’illusionismo riuscirà a dividere corpi umani e far apparire persone dal fuoco o farle sparire tra le spade per finire con la “doppia bocca aperta del drago”. La conclusione dello spettacolo è affidata a motociclisti che correranno a oltre 100 km orari, tra incroci, scambi e varie evoluzioni nel globo d’acciaio di dimensioni ridotte. Il tutto al buio con l’illuminazione del Tricolore, in segno di gratitudine nei confronti dell’Italia.

- Pubblicità -

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

ARTICOLI POPOLARI